casa sicura

Quelli che seguono sono piccoli suggerimenti per organizzare un ambiente domestico che non sia pericoloso (o lo sia il meno possibile) per il movimento, spesso incessante, del malato; ma i pericoli possono coinvolgere anche tutta la famiglia, a causa del comportamento patologico del paziente. Alcuni suggerimenti per rendere più sicura per tutti la vita nella casa.

IN GENERALE

• Rimuovete i tappeti ed evitate l’uso della cera
• Proteggete gli spigoli con imbottiture
• Rendete sicure le porte esterne
• In prossimità delle finestre, eliminate ogni ausilio per un eventuale scavalcamento
• Illuminate in modo omogeneo la casa ed evitate motivi ornamentali sulle pareti (potrebbero confonderlo).

Non solo il movimento crea pericoli nella casa, ma anche la presenza o la mancanza di alcuni oggetti in determinate stanze possono causare rischi indesiderati per il malato.

CUCINA

• Mascherate le manopole dei fornelli e installate dispositivi di sicurezza contro le fughe di gas
• Rimuovete dai cassetti della cucina forchette, forbici, coltelli, oggetti di vetro
• Eliminate dalla portata del malato i super alcolici (con i farmaci potrebbero causare effetti devastanti)
• Eliminate cibi scaduti

BAGNO

• Dotate la vasca o la doccia di tappetini antiscivolo
• Installate un premiscelatore programmato sui 37 gradi centigradi per bagno o doccia
• Coprite il bidet, può essere confuso con il w.c.
• Chiudete sempre l’acqua, il rumore dello scorrere può spaventare il malato
• Occhio agli specchi, il malato può non riconoscere la sua immagine riflessa
• Mantenete una buona e omogenea illuminazione notturna in bagno
• Occhio ai fili elettrici, alle prese e alle mensole male inserite nelle pareti
• Mantenete sempre allo stesso posto gli oggetti comuni come spazzolino, dentifricio, sapone

ALTRI AMBIENTI

• Attenzione alle piante in casa, i malati possono scambiarle per generi commestibili e ingerirne foglie e frutti
• Occhio al televisore e alla radio, che possono creare visioni o voci di persone sconosciute
• Occhio ai quadri, poster e vetrate: possono essere fonte di allucinazioni
• Rimuovete i medicinali dalla vista del malato
• Mascherate le prese di corrente

DIVENTA VOLONTARIO

Vuoi aiutarci attivamente con le attività dell’associazione?
Entra in squadra con noi

DONA ORA

Bonifico Bancario

Bollettino Postale

 

DIVENTA SOCIO

Puoi associarti ad A.M.A. Novara Onlus, entrando a fare parte della nostra famiglia.
Perché non farlo?

SOSTIENI UN PROGETTO

PROGETTO VOCE AMICA ALZHEIMER – L’ESPERTO RISPONDE