fattori a rischio

Dai vari studi effettuati in questi anni è improbabile far risalire la malattia ad un’unica causa. E’ piuttosto verosimile che sia un insieme di fattori a determinarne lo sviluppo.

Vediamo i principali.

ETA’: è affetta dalla malattia di Alzheimer circa una persona su venti tra quelle che hanno superato i 65 anni di età. È importante rilevare che, anche se col passare degli anni le persone tendono a perdere la memoria, la stragrande maggioranza degli individui sopra gli ottant’anni è intellettualmente integra. Sebbene, quindi, le probabilità di contrarre la malattia di Alzheimer crescano con gli anni, la vecchiaia di per se stessa non è causa di tale malattia.

FATTORI GENETICI: in un numero estremamente limitato di famiglie, la malattia di Alzheimer si presenta col carattere di malattia genetica dominante. I membri di tali famiglie possono ereditare da uno dei genitori la parte di DNA (struttura genetica) che causa tale malattia.

TRAUMI CRANICI: ci sono fondati motivi per ritenere che una persona che ha ricevuto un violento colpo alla testa possa essere a rischio di ammalarsi di Alzheimer. Il rischio è maggiore se al momento del trauma la persona ha più di cinquant’anni, ha un gene specifico (apoE4) e ha perso conoscenza subito dopo.

ALTRI FATTORI: non esiste nessuna prova sicura che un particolare gruppo di persone sia candidato a sviluppare la malattia. Razza, professione, posizione geografica, livello socio-economico non sono fattori determinanti. Tuttavia alcune patologie come il diabete, la sindrome metabolica, l’ipertensione arteriosa costituiscono fattori di rischio per l’insorgenza della demenza vascolare.

DIVENTA VOLONTARIO

Vuoi aiutarci attivamente con le attività dell’associazione?
Entra in squadra con noi

DONA ORA

Bonifico Bancario

Bollettino Postale

 

DIVENTA SOCIO

Puoi associarti ad A.M.A. Novara Onlus, entrando a fare parte della nostra famiglia.
Perché non farlo?

SOSTIENI UN PROGETTO

PROGETTO VOCE AMICA ALZHEIMER – L’ESPERTO RISPONDE